Fiori di Bach per cani: come usarli?

Nell’articolo di questa settimana parleremo di omeopatia applicata alla medicina veterinaria. Nello specifico, ci concentreremo sull’uso dei fiori di Bach per cani.

Che cos’è l’omeopatia?

Il termine omeopatia deriva dal greco: homoios (simile) e pathos (malattia o malattia). Si tratta di una pseudo-scienza, nata nella prima metà dell’Ottocento che si caratterizza per l’uso di rimedi privi di principi attivi. Dobbiamo specificare che l’omeopatia non ha alcun effetto terapeutico che sia superiore all’effetto placebo.

Vuoi sapere come funziona Dogfy Diet? Non esitare a scriverci su WhatsApp.
Saremo felici di aiutarti a fare il cambio!

Cosa sono i fiori di Bach?

Il dottor Edward Bach credeva che lo stato mentale e le emozioni avessero un effetto diretto sull’organismo di qualsiasi essere vivente. I fiori di Bach sono sostanzialmente delle diluizioni di essenze di fiori che Bach pensava che agissero a livello emotivo, riequilibrando stati disarmonici. Esistono 38 tipi di fiori che servono a curare diversi disturbi. Tali rimedi possono essere usati da soli o in combinazione con altri, per questo la formula dei fiori di Bach è altamente personalizzabile.

Nell’articolo di oggi vi presentiamo i 5 fiori di Bach più utilizzati.

La formula Rescue Remedy del Dr. Edward Bach

Questa formula composta da 5 estratti floreali è stata creata da Bach con l’obiettivo di aiutare a gestire situazioni di stress, traumi, paure, fobie e ansia. I 5 fiori sono:

  • Rock Rose: usato contro il terrore.
  • Clematis: usata per contrastare la sensazione di stordimento e svenimento in situazioni di emergenza.
  • Impatiens: usato contro impazienza, frustrazione e irritabilità.
  • Cherry Plum: controlla gli esaurimenti nervosi.
  • Star of Bethlehem: per uscire da uno stato di shock.

I fiori di Bach non presentano controindicazioni e possono essere usati in concomitanza con dei farmaci eventualmente.

In ogni caso, ogni volta che vogliamo aggiungere qualsiasi integratore alla dieta del nostro cane, qualunque esso sia, consigliamo di consultare un veterinario di fiducia.

Quante gocce di fiori di Bach si possono dare al cane?

Tradizionalmente questo è il dosaggio: 4 gocce di fiori, 4 volte al giorno. Possiamo dare al cane queste dosi, osservarne gli effetti che hanno su di lui e poi valutare se sono necessarie più o meno dosi.

Come si somministrano i fiori di Bach ai cani?

Possiamo posarle direttamente sulla lingua del cane, evitando il contatto con il contagocce per evitare che venga contaminato. Se non ci riusciamo o ci risulta complicato, possiamo anche aggiungere le gocce ai pasti o alla sua acqua (controllando che la finisca tutta per assicurarci che prenda la dose che gli diamo) o insieme a giocattoli del tipo Kong.

Quali altri fattori dovremmo prendere in considerazione per la salute mentale ed emotiva del nostro cane?

  • Educazione rispettosa: è importante essere consapevoli che un cane non è un essere umano, quindi la sua natura va rispettata, così come i suoi bisogni biologici e fisiologici. Oggi vengono utilizzate tecniche di educazione positiva, che hanno dimostrato di generare meno frustrazione, irritabilità e paura.
  • Cibo: se sappiamo che dobbiamo rispettare la loro natura, dobbiamo anche essere consapevoli che questo implica offrire un’alimentazione naturale adeguata alle esigenze della loro specie, come i nostri menu. Il cibo naturale offre molteplici benefici e sostanze nutritive, inclusa la serotonina, un neurotrasmettitore che controlla aspetti irrazionali come umore, umorismo, emozioni, tra gli altri.
  • Esercizio fisico e mentale: l’esercizio è direttamente correlato allo stato mentale dei cani e anche a quello dell’uomo. Una buona routine di passeggiate e attività fisica stimola le diverse sostanze chimiche legate alla felicità.
  • Pause: l’attività fisica è importante quanto il riposo. Il mancato riposo può generare atteggiamenti come irritabilità, ansia e squilibri ormonali etc.
  • Ambiente adeguato: è fondamentale per un buon riposo che il nostro cucciolo si senta a proprio agio in casa, in uno spazio tranquillo e sereno. Questo aiuta a rilassare il corpo e la mente. Possiamo affidarci anche alla musicoterapia e all’aromaterapia.

Per qualsiasi domanda riguardante l’integrazione naturale e l’uso dei fiori di Bach per i cani, il team di nutrizionisti di Dogfy Diet rimane a tua disposizione.

Ti piace quello che facciamo a Dogfy Diet?
L’esperienza ci dice che è meglio vedere con i propri occhi.

Belén Portela

Deja un comentario