La dentatura di un cane, di cosa ha bisogno?

Come già sappiamo, i cani sono carnivori facoltativi o opportunisti, il che significa che si nutrono principalmente di carne, ma possono anche nutrirsi di altre cose, come verdure e frutta.

I denti hanno forme diverse e funzionalità diverse, quindi la dentatura di un animale erbivoro è molto diversa da quella di un carnivoro come il cane. Nei cani, ci sono diversi tipi di denti a seconda della loro posizione e della loro funzione:

  • Gli incisivi sono situati nella parte anteriore della bocca e impiantati nell’osso premascellare e nella mandibola. Sono loro a occuparsi di tagliare e strappare.
  • I canini o zanne li troviamo un po’ più indietro, sono due coppie e i denti più lunghi. Sono adatti per pungere e strappare.
  • I  premolari costituiscono, insieme ai molari, l’arco dentale, la cui funzione è quella di strappare e tagliare la carne, così come gli incisivi.

I molari sono i denti più grandi, si trovano sui lati e appaiono solo nella dentizione permanente. La loro funzione è quella di schiacciare e macinare.

Vuoi sapere come funziona Dogfy Diet? Non esitate a scriverci su WhatsApp.
Saremo lieti di aiutarvi a fare il cambio!

Com’è la dentatura di un cane?

Nei cuccioli: i molari compaiono a partire dai 5 mesi di età, circa. Ci sono 28 denti da latte, di cui 6 incisivi, 2 canini e 6 premolari (superiori e inferiori).

Negli adulti ci sono 42 denti: 6 incisivi, 2 canini, 8 premolari (superiori e inferiori), 4 molari nella mascella superiore e 6 in quella inferiore.

Vista l’anatomia dei loro denti, è logico dedurre che il cibo principale che i cani dovrebbero mangiare è la carne, poiché la loro dentatura è pronta per strappare e tagliare.

Come influisce il cibo che diamo loro?

Come abbiamo detto, i cani possono mangiare altri alimenti oltre alla carne. All’interno di questa alimentazione consentita e sana vi sono anche frutta e verdura, anche se dobbiamo assicurarci di non superare il 5% dell’assunzione di questi alimenti in modo extra, al di fuori della dieta (se la dieta naturale incorpora già frutta e verdura, possiamo somministrarne fino al 5% in più). Una dieta naturale per cani completa ed equilibrata conterrà sempre questi alimenti, insieme a carne, interiora, proteine, vitamine e acidi grassi essenziali.

Il cibo cotto per cani si caratterizza, tra le altre cose, per non lascia residui nella dentatura, oltre a mantenere un’igiene visibile e un odore neutro, poiché previene anche le malattie gastrointestinali che possono portare all’alitosi.

Cosa succede quando diamo loro pasti trasformati come mangimi, snack commerciali o lattine?

I cibi lavorati contengono un’alta percentuale di sostanze chimiche, additivi, coloranti e aromi che si traducono in una cattiva e povera alimentazione per i nostri cani.

Inoltre, questi alimenti hanno la caratteristica di lasciare una notevole quantità di residui sui denti, che porta alla formazione del tartaro. Oltre a questo, una cattiva alimentazione può portare a infezioni gengivali, gravi malattie come la malattia parodontale canina e persino la perdita dei denti. Quando optiamo per una dieta naturale e forniamo alimenti non trasformati, aiutiamo il loro sistema immunitario a essere forte e sano per combattere i processi infettivi e allo stesso tempo favoriamo la loro igiene orale, poiché non aggiungiamo sostanze chimiche al cibo e, in conclusione, riduciamo il tartaro e il cattivo odore.

 Talvolta, avrai sicuramente sentito dire che, in realtà, hanno bisogno del mangime secco per rimuovere lo sporco dai denti, ma la verità è che è il mangime stesso che lo genera.

Benefici dell’osso polposo e dell’osso ricreativo

Ossa polpose: sono un’ottima fonte di vitamine, minerali, acqua, proteine, acidi grassi, aminoacidi essenziali, antiossidanti ed energia. Inoltre, costituiscono una ricca fonte di calcio e fosforo, due minerali essenziali nella dieta dei cani.

Ossa ricreative: apportano proteine di alto valore biologico. Sono ricche di collagene, calcio, fosforo, aminoacidi e acidi grassi. Sono ideali per calmare l’ansia. Infatti, è stato dimostrato che durante il rosicchiamento di queste ossa, si verifica un rilascio di endorfine. Queste ossa devono essere più grandi della testa e più larghe del muso, per evitare che vengano inghiottite e possano soffocare o che possano provocare qualsiasi tipo di perforazione.
 In entrambi i casi, non devono mai essere somministrate senza la presenza di un supervisore umano.

Che tipo di ossa possiamo dare?

OSSA POLPOSE

  • Colli di tacchino
  • Colli interi di agnello o di vitello
  • Carcasse di pollo o tacchino
  • Punta di agnello o vitello
  • Scapola di manzo

OSSA RICREATIVE

  • Femore di mucca
  • Ginocchio di mucca
  • Perico
  • Femore di maiale

Queste ossa, insieme ai masticatori naturali, sono perfette da integrare con una dieta sana ed equilibrata, poiché favoriscono la salute orale esercitando la masticazione nel modo più naturale e sano possibile.

Per qualsiasi dubbio su ciò di cui hanno bisogno i denti di un cane, il team nutrizionista di Dogfy Diet è a vostra disposizione.

Ti piace quello che facciamo a Dogfy Diet?
L’esperienza ci dice che è meglio vedere con i propri occhi.




Sara Ruíz Torres

Rispondi