Disintossicazione del cane: come passare dalle crocchette a Dogfy Diet?

Quando scegliamo di migliorare l’alimentazione del nostro amico peloso, dobbiamo essere consapevoli del fatto che, nel momento in cui effettuiamo questo cambiamento, il nostro amico potrebbe subire una serie di cambiamenti, soprattutto a livello dell’apparato digerente, parliamo di disintossicazione del cane. È possibile che questi sintomi ci sorprendano ed è quindi importante sapere di cosa si tratta. Dobbiamo tenere presente che, quando avviene questo cambiamento, l’organismo deve adattarsi al nuovo cibo e per farlo ha bisogno di un adattamento che comporta cambiamenti nell’organismo.

Questo processo di disintossicazione del cane consiste nell’eliminazione delle tossine e dei prodotti chimici come coloranti, conservanti, additivi e altri prodotti nocivi contenuti nelle crocchette e che vengono trattenuti nell’organismo producendo infiammazioni croniche nelle cellule.

Vuoi sapere come funziona Dogfy Diet? Non esitare a scriverci su WhatsApp.
Saremo felici di aiutarti a fare il cambio!

Quali cambiamenti subisce il corpo?

  • Il pH dello stomaco diventa più acido, con le crocchette è di solito a un valore di 3 o 4, mentre dovrebbe essere a 1 o 2, in modo da poter digerire correttamente tutti gli ingredienti e i nutrienti, oltre a eliminare eventuali batteri cattivi o patogeni. Tuttavia, se cuciniamo il cibo, non corriamo questo rischio.
  • È possibile che si verifichi un’eccessiva dispersione di pelo per un breve periodo di tempo, per poi tornare alla normalità.
  • Feci mucose durante la transizione e nei primi mesi. Questo dipende dalla sensibilità digestiva del singolo cane e avviene perché la flora deve autoregolarsi.
  • Possono sviluppare l’appetito. Tuttavia, la quantità di cibo dipende dal contenuto energetico dell’alimento e dalle esigenze individuali del cucciolo. Per sapere di quanto cibo ha bisogno il nostro amico a 4 zampe, dovremmo aggiornare il suo peso ogni 7-10 giorni e, se vediamo che mantiene il suo peso, manterremo la stessa quantità. Se vediamo che ingrassano, riduciamo la loro razione; se vediamo che perdono peso, la aumentiamo.
  • Probabilmente saranno più energici e vitali. L’origine degli ingredienti e la loro qualità hanno una grande influenza sull’organismo e sul suo stato d’animo. Inoltre, con gli alimenti naturali, la digestione è più rapida e non si ha la sensazione di pesantezza/gonfiore durante la giornata.

Sintomi principali

I sintomi più comuni nel processo di disintossicazione del cane sono:

  • Legati alla digestione: alito cattivo, vomito, diarrea e feci con mucose o sangue.
  • Esterni: lacrimazione, otite, prurito, forfora, perdita di capelli, orticaria e pustole.

Come trattare i sintomi della disintossicazione?

Di fronte a questi sintomi, non dobbiamo farci prendere dal panico e commettere l’errore di medicarli, poiché si tratta di un processo naturale attraverso il quale devono passare per disintossicarsi. Se introduciamo farmaci, ritarderemo questo processo.

Per alleviare i sintomi digestivi, possiamo preparare una dieta leggera fatta in casa per una settimana per aiutare a ridurre l’infiammazione del tratto digestivo e iniziare Dogfy Diet in modo più graduale. In questo modo, l’organismo si abitua in modo meno brusco. Questo tipo di transizione è consigliato quando il nostro cane ha una digestione più sensibile. Se presenta vomito o diarrea molto liquida, si consiglia di offrirgli una zuppa di carote per poter ridurre questo tipo di sintomi gastrointestinali.

Quali sono le linee guida da seguire?

Per 7-10 giorni possiamo offrire una dieta leggera preparata a casa per preparare lo stomaco con ingredienti molto digestivi e accompagnata da una razione di probiotici.
Trascorsi questi giorni e osservando che le feci sono consistenti, possiamo iniziare a introdurre il cibo Dogfy Diet poco alla volta. Daremo sempre la quantità giornaliera raccomandata.

Per alleviare i sintomi cutanei, possiamo applicare sulla zona interessata aloe vera o olio di cocco. Per via orale, possiamo somministrare spirulina o Omega 3 GA come l’olio di pesce o le sardine per rafforzare la barriera cutanea e combattere l’infiammazione.

Dobbiamo sapere che non tutti i cani soffrono di questi sintomi, in alcuni casi non si manifestano visibilmente, tutto dipenderà dalla sensibilità di ciascun cane e dal periodo di tempo in cui ha consumato il mangime, poiché maggiore è la quantità di tossine accumulate, più tempo occorrerà al suo organismo per disintossicarsi.

Occorre tenere presente che la disintossicazione può durare da un paio di giorni a un paio di mesi.

Se avete dubbi sulla disintossicazione del cane in seguito a un cambiamento di dieta, il team di nutrizionisti Dogfy Diet è a vostra disposizione.

Ti piace quello che facciamo a Dogfy Diet?
L’esperienza ci dice che è meglio vedere con i propri occhi.

Belén Portela

Deja un comentario